The Big Steal!

Con il ticker GRPN fa il suo esordio al Nasdaq venerdì 4 novembre 2011 Groupon. Tutto bene. 20 dollari ad azione, per 35 milioni di azioni floating fanno sì che Groupon abbia raccolto 700,000,000 USD , attestandosi come la più grande IPO di una dot.com US dai tempi di Google nel 2004. Eppure pochi sono gli analisti che giocherebbero qualche euro in questa operazione, almeno a quanto affermano.

1. Il titolo Groupon è expensive. La valutazione di 12,8 billion USD è stata

raggiunta solo grazie al piccolo flottante.(qualcosa di poco sopra il 5% del capitale). Questo vizio di quotare solo una piccola parte del flottante sembra aver contagiato Linkedin (8,3% all’Ipo) e Pandora Media (9,2%). Sembra l’unico modo per sostenere le quotazioni delle dot.com 2.0 debuttanti. Don’t u see any bubble in it?

2. 12,8 billion di valore è più del doppio di quanto Google ha offerto un anno fa per acquisire Groupon. Still no bubble?

3. La maggior parte degli analisti tendono a considerare Groupon un titolo per day-traders
, ma nel lungo periodo non credono nella possibilità di alti turnover per GRPN. Le ragioni sono, in primis, la replicabilità del modello di business, come la nascita di decine di concorrenti in pochi mesi testimonia; la presenza di giganti diversificati come Google e Amazon nel mercato; la necessità per Groupon di spesare ancora notevoli investimenti per generare maggiori users. Si sente un vago odore di bubble.

L’IPO di Groupon è servita anche come test, visti le imminenti IPO di Zynga e Facebook. Il rischio che la maggior parte degli analisti vede è che Google possa voracemente distruggere Groupon, come ha fatto con altri, basta solo che lo voglia.

Queste considerazioni ci riportano alla domanda principale. Siamo alla vigilia di una nuova bolla dot.com? Non so. Certo, vedere dei possibili guadagni da un’impresa di soli 3 anni che, come detto, non mostra alcun vantaggio competitivo, peraltro in un settore in cui il vantaggio competitivo, semplicemente, se lo compra Google, è forse roba per maghi. Quello che mi fa pensare che qualcosa non va nel mercato dot.com è la voglia di quotarsi tutti e insieme. E con così bassi flottanti. Voi cosa ne dite?

D. Manieri

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...